Cosa è emerso

La nostra indagine, per quanto non sia perfettamente rappresentativa dell'intero Paese, ci mostra un settore in salute e in grande fermento. L’ecosistema degli sviluppatori italiani è composto da persone sostanzialmente soddisfatte del proprio lavoro, ma allo stesso tempo aperte a ogni opportunità. Questo denota una costante ricerca di situazioni sempre più favorevoli e stimolanti. Un elemento interessante si lega a tutti quei fattori che i developer ritengono importanti nella ricerca di un nuovo lavoro. Sicuramente il trattamento economico è un fattore imprescindibile, ma ne emergono molti altri: la necessità di flessibilità, di un ambiente stimolante e in continua evoluzione, l'apertura alle innovazioni e alle nuove tecnologie, la crescita professionale e personale.

È emerso ancora una volta come la professione dello sviluppatore si sposi alla perfezione con il remote working e come però molti prediligano un modello ibrido che medi tra lavoro da remoto e in presenza.

Altro argomento interessante riguarda il rapporto tra avanzamento di carriera e seniority e come questo, in molti casi, trasformi un developer in una figura di controllo o in una figura manageriale allontanandolo in parte dall'attività operativa.

Le aziende che ricercano figure di questo tipo devono stare attente a tutto questo se vogliono offrire un ambiente lavorativo stimolante a figure che vedono molte opportunità e che sono sempre attente alle nuove opportunità.

I tuoi feedback

Cosa pensi di questa ricerca, quali aspetti vorresti migliorari e su quali vorresti degli approfondimenti?

Facci sapere la tua opinione

Cosa faremo

Questa nostra iniziativa ha registrato grande interesse tra i developer che abbiamo interpellato, motivo per cui è diventata un appuntamento fisso, in grado di misurare l'evoluzione dello stato dell'ecosistema.

Vuoi partecipare alla prossima edizione della ricerca?

Lascia il tuo indirizzo email per ricevere una notifica al momento del lacio.

Bitboss Arrow